Archivio del 20 luglio 2008

FUCKING OSAMA

lug 20
osama_teaser_closeu_571270g.jpg Ci sono molti modi, in gioventù, per brindare alla vita, pochi però si dimostrano veramente efficaci, liberatori e originali. Il giornalista Alessandro Geraldini, nel suo primo romanzo “Fucking Osama”(Fazi Editore), suggerisce un metodo che di sicuro farà discutere e scaldare i lettori. Gli ingredienti sono sempre gli stessi: sesso, amore, ribellione e cocaina. Cambia solo il “nemico”: Emme, il protagonista del libro, non combatte per la conquista di un posticino al sole in società, ma ha ambizioni più sofisticate e diaboliche dei trentenni suoi coetanei. Assieme agli amici Ragno e Andrea, organizza delle spedizioni punitive contro arabi che si dimostrano prepotenti nei rapporti con mogli e figli, riproponendo una riedizione in salsa capitolina di “Arancia Meccanica”. Figli di papà con manie da crociati. Figli che in fondo cercano solo “padri” e che lungo la strada, tra piaceri della carne e amori inaciditi, trovano la consolatoria autorevolezza della fede.

di Pierluigi Diaco per "Il Foglio"


serverstudio web marketing e design