Archivio del 8 dicembre 2008

INCONTEPORANEA DI FRANCESCO STOCCHI

dic 8
di Francesco Stocchi per DiacoBlog Pochi sono stati a Tirgu-Jiu, ma molti  conoscono per sentito dire il  complesso ideato e realizzato dallo scultore rumeno Costantin Brancusi, forse il massimo esempio del XX secolo di arte pubblica, cioe' arte che abbraccia la collettivita' e interpreta i suoi bisogni. Il paese e' sperduto nel sud della Romania, nella regione storica dell'Oltenia, luogo degradato e depresso, il contrario del nord del paese, con la Transilvania motore trainante dell'economia e immagine della nuova Romania. Se la Transilvania rappresenta gli  schermi al plasma, l'Oltenia l'aratro, a fotografare il conflitto che abita questo nuovo paese dell'Unione Europea. Le sculture per il giardino pubblico di Tirgu Jiu si sviluppano su una diagonale che attraversa la citta' da est a ovest lungo il 45° Parallelo. Sul viale del parco che parte dalla riva del fiume Jiu troviamo La Tavola del Silenzio, all'estremo opposto del parco La Porta del Bacio, e 2km oltre, in asse con la chiesa ortodossa dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, La Colonna del Senza Fine, realizzata nel 1937 ma appartenente a tutte le epoche, come sospesa nel tempo verso l'infinito. Qui una foto per rendere l'immagine che si ha, per l'atmosfera l'unica cosa e' andarci.

serverstudio web marketing e design